Lumix serie S: le nuove mirrorless con sensore full frame di Panasonic

Come annunciato durante Photokina 2018, Panasonic ha avviato la distribuzione di due modelli per la sua prima fotocamera digitale mirrorless ad obiettivo singolo con sensore d’immagine Full-Frame da 35 mm: LUMIX S1R e LUMIX S1, dotati della prima modalità di ripresa video 4K 60p/50p al mondo e del sistema di stabilizzazione d’immagine Dual I.S. Queste fotocamere andranno a costituire la serie LUMIX S, volta a fornire una qualità specialistica agli utenti più esigenti.

La fotocamera mirrorless full-frame LUMIX S1 utilizza un sensore CMOS da 24,2 milioni di pixel (35,6×23,8 mm) e sarà dedicata al pubblico più ampio e ai videomaker. Ai fotografi professionisti sembra decisamente indirizzata invece la LUMIX S1R, al momento la fotocamera mirrorless 35mm con la risoluzione più alta, basandosi su un sensore CMOS da 47,3 milioni di pixel.

In entrambi i modelli viene utilizzato un sistema di stabilizzazione a 5 assi. Il sistema lavora in sinergia con gli stabilizzatori integrati nelle ottiche costituendo la soluzione Dual I.S. che dichiara ben 6 stop di efficacia. Oltre che con le foto, si può usare la compensazione anche durante la registrazione dei video, inclusi quelli in formato 4K. L’incredibile potenza di Body I.S. a 5 assi con potenza di compensazione di 5,5 livelli elimina le vibrazioni per tutti gli obiettivi, inclusi quelli classici non dotati di O.I.S.

Display orientabile
Display orientabile

Anche il mirino è all’altezza della qualità complessiva della serie S utilizzando un pannello OLED da 5,76 milioni di punti. Il mirino R”eal View Finder” lavora a 120 fps, un ritardo di 0,005 secondi e un rapporto di contrasto pari a 10.000:1. Nuova anche la possibilità di regolare l’ingrandimento del mirino: il fotografo può scegliere tra i valori di 0.78x, 0.74x e 0.7x in modo da ottenere il miglior comfort di utilizzo. La fotocamera possiede un touch screen da 3,2 pollici, con risoluzione di 2,1 milioni di punti, montato posteriormente e inclinabile su tre assi.

Per la memorizzazione delle immagini, Panasonic ha scelto un approccio ibrido mettendo a disposizione sia uno slot SD per la compatibilità sia uno slot XQD per le massime prestazioni. Il doppio slot permetterà il graduale transito alla tecnologia XQD, più performante e solida, senza dover rininciare subito a tutte le proprie schede SD.

DOPPIO SLOT SD UHS-II / XQD
DOPPIO SLOT SD UHS-II / XQD

L’otturatore, garantito per 400.000 cicli, può lavorare fino a 1/8000s e ha un sincro flash rapido, fino a 1/320s. Per il corpo macchina viene utilizzata una utilizza lega di alluminio pressofusa per i pannelli anteriore e posteriore. Grazie alle guarnizioni a tenuta resiste a polvere, schizzi e gelo, le Lumix S1 e S1R possono essere utilizzate fino a temperature di -10°C.

Dal punto di vista dei connettori, le fotocamere integrano connettori jack per microfoni esterni e cuffie, uscita HDMI e porta USB-C per la ricarica tramite la tecnologia Power Delivery. Compatibili con il software LUMIX Tether che permette il controllo remoto della fotocamera da PC tramite USB, offrono anche collegamenti wireless.

Dal punto di vista delle ottiche, la partnership stretta da Panasonic, Leica e Sigma è destinata a segnare un cambio di passo nel mercato della fotografia professionale. L’adesione allo standard L-Mount aumenta quantità e qualità delle lenti a disposizione degli utenti S1 e S1R, sulle quali potranno essere montate anche ottiche Leica e Sigma.

Le Lumix presentano carrateristiche video molto interessanti. La sintesi delle tecnologie 4K di Panasonic, del sensore CMOS e del Venus Engine offre spettacolari video 4K a 60p/50p (QFHD 4K: 3840 x 2160 MP4) in formato Full-Frame. Grazie a queste tecnologie avanzate, anche le scene in rapido movimento appaiono uniformi e naturali.

Per le esigenze dei professionisti, Lumix S1 offre la registrazione video interna 4K 30p/25p/24p 4:2:2 a 10 bit, 4K 60p/50p 4:2:2 a 10 bit con output in tempo reale HDMI e V-Log con codice software per l’aggiornamento (venduto separatamente). Il video 4:2:2 a 10 bit ha un volume di dati di circa 128 volte superiore al video 4:2:0 a 8 bit e può esprimere oltre 1 miliardo di colori. Questo enorme volume di dati di colore è molto prezioso in fase di post-produzione, rendendo possibile la regolazione dinamica e radicale del colore e perfino la trasformazione delle scene diurne in notturne. Inoltre, è possibile realizzare video 4K 30p/25p/24p con un fattore di crop di 1.0x e lettura full-pixel.

Il target della Serie S, pensata per i professionisti dell’immagine, viene anche rivelato dall’ampia serie di accessori per soddisfare le esigenze di ogni fotografo e videomaker.

Hdemo Network 118 Articles
La redazione di Hdemo Network, in collaborazione con gli altri magazine del gruppo, cura la pubblicazione delle news e dei comunicati ufficiali.