Interpolazione upscaling AI

interpolazione upscaling AI

Interpolazione upscaling AI: come l’intelligenza artificiale può aiutarci ad ingrandire una nostra fotografia.

Volete maggiori informazioni su interpolazione upscaling AI?
Compilate il form sottostante. ⬇︎

Interpolazione upscaling AI: cosa significano?

L’upscaling è un termine utilizzato nell’ambito della grafica digitale e del trattamento delle immagini. Si riferisce al processo di aumentare la risoluzione di un’immagine, generalmente ingrandendo le dimensioni dei pixel o aumentando le dimensioni dell’immagine stessa. L’upscaling viene spesso utilizzato quando si desidera migliorare la qualità di un’immagine a bassa risoluzione o aumentarne le dimensioni per scopi di visualizzazione o stampa.

Questo processo può essere eseguito utilizzando diverse tecniche di interpolazione, come l’interpolazione bilineare, bicubica o attraverso l’uso di algoritmi più avanzati basati sull’intelligenza artificiale, come le reti neurali generative (GAN). L’obiettivo dell’upscaling è quello di rendere l’immagine risultante più nitida e dettagliata possibile, aggiungendo informazioni visive ai pixel esistenti o generando nuovi pixel per riempire gli spazi vuoti.

L’upscaling è ampiamente utilizzato in applicazioni di grafica computerizzata, editing fotografico, video editing, grafica per giochi e altre aree in cui la qualità dell’immagine è fondamentale. Tuttavia, è importante notare che l’upscaling può comportare una certa perdita di qualità, specialmente se l’immagine di partenza ha una bassa risoluzione o contiene pochi dettagli. Alcuni approcci avanzati, come l’upscaling basato sull’AI, cercano di mitigare questa perdita di qualità producendo risultati più fedeli e realistici.


Upscale AI su cloud e upscale AI locale.

Upscale AI su cloud e upscale AI locale sono due approcci diversi per utilizzare l’intelligenza artificiale per migliorare la risoluzione delle immagini. Ecco le differenze principali tra i due:

Upscale AI su cloud.

  • Con upscale AI su cloud, l’elaborazione delle immagini avviene su server remoti gestiti da un provider di servizi cloud.
  • Gli utenti caricano le proprie immagini su una piattaforma cloud tramite un’interfaccia web o un’API.
  • Le immagini vengono elaborate e migliorate utilizzando algoritmi di upscaling basati su intelligenza artificiale ospitati sui server cloud.
  • L’utente riceve le immagini migliorate come output, spesso attraverso il download o l’accesso a un’API per integrare il risultato nelle proprie applicazioni.

Upscale AI locale.

  • Con upscale AI locale, il software di upscaling viene eseguito direttamente sul dispositivo dell’utente, come un computer o un dispositivo mobile, senza dover fare affidamento su connessioni Internet o server remoti.
  • L’utente installa il software di upscaling direttamente sul proprio dispositivo e lo esegue localmente.
  • Le immagini vengono elaborate utilizzando algoritmi di upscaling basati su intelligenza artificiale integrati nel software.
  • L’utente può controllare completamente il processo di upscaling e non è necessario trasmettere le immagini su Internet, il che può essere vantaggioso in termini di privacy e velocità di elaborazione.

La scelta tra upscale AI su cloud e upscale AI locale dipende dalle esigenze specifiche dell’utente. Upscale AI su cloud può essere conveniente per coloro che desiderano elaborare grandi quantità di immagini senza dover investire in hardware aggiuntivo, ma potrebbe comportare costi operativi ricorrenti e richiedere una connessione Internet affidabile. D’altra parte, upscale AI locale offre maggiore controllo e privacy, ma potrebbe richiedere risorse hardware più potenti e non essere altrettanto scalabile per grandi volumi di elaborazione.


Esempio di upscale AI su cloud.

L’upscale AI su cloud presenta una interfaccia semplice che accomuna tutti i software di interpolazione su cloud.

L’uso del servizio richiede una registrazione con canone di abbonamento e generalmente si basa sull’utilizzo di crediti immagine a scalare.

L’interfaccia grafica, tramite web browser, permette l’upload di immagini jpeg e png che, una volta caricate, possono essere elaborate selezionando parametri semplici, quali tipo di interpolazione (upscale), misura finale e conseguente ingrandimento, eventuali funzioni accessorie quali rimozioni di sfondi ed elaborazioni cromatiche, e formato di registrazione per il downloading finale.

Clicca sull’immagine sottostante per avere una visualizzazione ingrandita!


Esempio di upscale AI locale.

L’upscale AI locale funziona con un software installato in locale.

Presenta una interfaccia grafica similare al quella già vista per l’upscale AI su cloud. È dotato di una anteprima che permette un miglior controllo visivo dei parametri di interpolazione. I parametri di interpolazione sono basati su modelli AI presenti in locale, che vengono eventualmente aggiornati all’avvio dell’applicazione.

Clicca sull’immagine sottostante per avere una visualizzazione ingrandita!


Qualità a confronto con Adobe Photoshop.

I risultati qualitativi finali tra upscale AI su cloud e Upscale AI locale sono similari.

In ambedue i casi è possibile ingrandire l’immagine sino a sei volte in media.

Chiaramente il risultato finale dipende dalla qualità dei dettagli dell’immagine di partenza.

Nell’immagine sottostante è possibile confrontare lo stesso particolare di immagine ingrandito del 600% in Adobe Photoshop e del 600% in un software di upscale AI.

In ambedue i casi NON è stata applicata alcuna maschera di contrasto, ma è già avvertibile come la definizione appaia migliore nell’upscale AI rispetto a quella generata da Photoshop.

Non appaiono artefatti e seghettature nei bordi e nei testi. Inoltre appare migliore il volume e tridimensionalità dei soggetti e le relative modellazioni colorimetriche.

Clicca sull’immagine sottostante per avere una visualizzazione ingrandita!


Volete maggiori informazioni su interpolazione upscaling AI?
Non esitate a contattarci, senza alcun impegno, compilando il form sottostante.

    Ai sensi dell'art 13 del Regolamento UE 679/2016,
    dichiaro di aver preso visione delle condizioni generali della Privacy.

    Newsletter sino

    Informazioni su Hdemo Network 168 articoli
    La redazione di Hdemo Network, in collaborazione con gli altri magazine del gruppo, cura la pubblicazione delle news e dei comunicati ufficiali.