Il contratto di fornitura nel settore grafico

Nel settore grafico e della comunicazione siamo molto attenti e pignoli con innumerevoli e svariati aspetti di carattere tecnico e operativo.

Pensiamo alla progettazione, sviluppo e realizzazione di una rivista, di un catalogo, di un sito web o di una campagna di comunicazione complessa ed articolata.

Tutte queste attività richiedono competenze, professionalità e aggiornamenti costanti, con l’obbligo di consegnare il lavoro entro tempistiche certe e stabilite.

La data di consegna del prodotto talvolta può slittare a causa di svariate motivazioni: mancata approvazione di qualche lavorazione, ultime correzioni, ritardo nella consegna di files… Variabili causate dal committente che poche realtà riescono (o vogliono) fargli accettare.

La soluzione per lavorare con maggiore serenità e professionalità esiste da molto ed è rappresentata dal contratto di fornitura.

Il contratto deve essere creato su misura per ogni azienda.

È come un abito sartoriale che deve essere creato e cucito su misura.

Diffidate da contratti generici che sono offerti gratuitamente.

Possiamo definirli come norme generali di comportamento; usarli come contratto di fornitura può risultare molto dannoso.

La stipula di un contratto tra le parti, obbliga le medesime a prendere degli impegni, regolamentati da una serie di norme condivise ed accettate per lavorare con serenità.

Il contratto garantisce vari aspetti come la professionalità, le tempistiche, le caratteristiche qualitative, la gestione dei ritardi, le modifiche richieste e consentite, la pianificazione dei pagamenti…

Il contratto lascia poche interpretazioni:

  • gli obblighi sono reciproci sia per il fornitore che per il committente;
  • il committente deve rispettare gli accordi, ossia firmare gli avanzamenti del lavoro con scadenze precise;
  • prevede le variabili di molteplici attività e lavorazioni;
  • tutela ambedue le parti;
  • la firma del preventivo o offerta (se avviene) è completamente inefficace a pianificare e stabilire delle regole precise.

L’azienda che crea il proprio contratto di fornitura e lo revisiona in maniera periodica si tutela per sempre.

Senza contratto sono solo parole… e le parole non portano le soluzioni!

Per saperne di più contattateci e Vi forniremo tutte le informazioni.